Il nostro sito web fa uso di cookies per un corretto ed efficiente funzionamento dello stesso sito, analizzare le visite e per consentirci di migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Per sapere di più su cosa sono i cookies, come li utilizziamo e come gestirli, leggi la nostra Informativa Cookies.

Milano Estetica

 

 

 

 

Chiamaci al numero: 0276398634

 

Addominoplastica

AddominoplasticaL'addominoplastica consiste in un intervento di rimozione del tessuto adiposo in eccesso e delle pieghe cutanee, nella parte centrale e bassa dell'addome, al fine di tendere la parete addominale. La dieta e I'esercizio fisico da soli non possono produrre tale risultato, poiché questa situazione è spesso accompagnata da allontanamento dei muscoli addominali fra loro e conseguente indebolimento della parete addominale. L'addominoplastica è un intervento che non è diretto alla riduzione del peso. Il suo obiettivo consiste nel rimuovere l’eccesso di cute e di tessuto adiposo e riparare la parete muscolare. Le smagliature, quando possibile, potranno essere rimosse con l’eccesso di cute asportata. L'addominoplastica è considerata un intervento impegnativo e generalmente è eseguito in regime di ricovero; in selezionati casi può essere eseguito in regime di day-hospital. Le attività sociali e il lavoro dovranno essere ridotte per circa 2-4 settimane.

VANTAGGI
Rimodellamento dell'addome, rimozione dell'eccesso di cute e di grasso e rinforzo della parete addominale

DURATA DELL'INTERVENTO
Da 2 a 3 ore

ANESTESIA
Generale

DEGENZA
1-2 giorni

EFFETTI COLLATERALI TEMPORANEI
Edema, dolorabilità, bruciore, ecchimosi, perdita di sensibilità

CONVALESCENZA
1-2 settimane

DURATA DEL RISULTATO
Permanente

TARIFFA
Miniaddominoplastica 4.800 euro
Addominoplastica 8.500 euro

 

FOTO PRIMA E DOPO L'INTERVENTO

Addominoplastica - Esempio 1 pre Addominoplastica - Esempio 1 post

Esempio 1

Addominoplastica - Esempio 2 preAddominoplastica - Esempio 1 post

Esempio 2

Addominoplastica - Esempio 3 pre Addominoplastica - Esempio 3 post

Esempio 3

...per saperne di più...

Questo tipo d’intervento si esegue in anestesia generale, cioè a paziente completamente addormentato. L'anestesia è eseguita da un anestesista in sala operatoria. Sarà somministrata una certa quantità di fluidi per via endovenosa durante l’intervento e a volte anche il giorno successivo. Generalmente per tale operazione sono necessarie due incisioni. Una, nella porzione più bassa dell'addome, proprio sopra la linea dei peli del pube che si prolunga lateralmente. La seconda di forma circolare intorno all'ombelico, poiché talvolta l’operazione richiede una risistemazione di quest’ultimo in una posizione più alta e più naturale. La cute e il tessuto adiposo sottocutaneo sono sollevati dai piani sottostanti; se necessario è riparata la parete addominale mediante l’accostamento dei muscoli retti. I tessuti superficiali sono stirati verso il basso e in dentro e l’eccesso è asportato. Talvolta due tubicini di drenaggio morbidi sono inseriti nella ferita al fine di raccogliere eventuali liquidi infiammatori. Tali drenaggi sono rimossi senza dolore al momento della prima medicazione. Una medicazione compressiva è applicata al termine dell’intervento, e alla sua rimozione, è sostituita da una guaina che dovrà essere indossata per quattro settimane.

Cosa aspettarsi dall'INTERVENTO

Dopo l’intervento i pazienti dovranno rimanere a riposo per quarantotto ore; potranno comunque alzarsi per compiere piccole passeggiate. Il dolore non trascurabile è generalmente controllabile con i comuni farmaci antidolorifici. La tosse, lo starnutire e tutte le attività che prevedono esercizio dei muscoli addominali, potranno provocare senso di fastidio e dolorabilità. I punti saranno rimossi dal chirurgo dopo sette e quattordici giorni dall’intervento. Le cicatrici che rimangono dopo questo intervento si rendono meno evidenti con il tempo, ma sono permanenti.

Preparazione PRE-OPERATORIA

Per sottoporsi a un intervento di chirurgia elettiva estetica bisogna essere assolutamente in buone condizioni fisiche. Un'accurata raccolta anamnestica, alcuni esami di laboratorio, una radiografia del torace e un elettrocardiogramma sono assolutamente necessari come preparazione all'intervento. Bisogna evitare di prendere aspirina nelle due settimane prima e nelle due dopo l’intervento. L'aspirina riduce la capacità di coagulazione del sangue e può produrre complicazioni. Si consiglia alle pazienti in trattamento con contraccettivi orali di interrompere l’assunzione di tali farmaci un mese prima dell'intervento.

Trattamento POST-OPERATORIO

La medicazione compressiva sarà rimossa dal chirurgo in terza-quinta giornata. Si consiglia riposo e una ripresa graduale delle proprie attività. E’ consigliabile non decombere a lungo sull'addome nelle due settimane successive all’intervento e dormire in posizione prona. Dopo l’intervento è sempre presente una perdita di sensibilità cutanea nella parte inferiore dell'addome, generalmente temporanea.

Possibili complicanze

Le complicanze maggiori, come la trombosi venosa profonda e la tromboembolia polmonare, sono prevenibili nella maggioranza dei casi attraverso un esame clinico scrupoloso del paziente e un adeguato impiego delle manovre di prevenzione della coagulazione endovascolare, come l’utilizzo intraoperatorio delle calze elastiche a compressione graduata, la compressione pneumatica intermittente e la somministrazione di eparine a basso peso molecolare.
Sanguinamento
Piccole perdite ematiche sono normali; un sanguinamento più cospicuo potrebbe verificarsi nelle prime ventiquattro ore e talvolta necessitare un suo drenaggio.
Sieroma
Il sieroma è un accumulo talvolta rilevante di siero (liquido) sotto la ferita, che può richiedere ripetute aspirazioni con siringa.
Infezioni
Le infezioni sono rare ma possibili; un’adeguata terapia antibiotica risolverà il problema.
Necrosi cutanea
Le perdite di tessuto sono rare, ma devono essere prese in considerazione tra le complicanze. Necessitano, in un tempo successivo, un intervento ricostruttivo.
Cicatrizzazione
La qualità delle cicatrici dipende in parte dalla esecuzione tecnica, in parte dalle caratteristiche intrinseche del paziente.

 

Ripresa dell'attività fisica

Le attività sportive quali sci, tennis, calcio, pallacanestro, vela potranno essere riprese dopo quattro settimane; mentre per gli sport più intensi come nuoto, jogging, yoga, danza, pesca subacquea sarà preferibile attendere almeno sei settimane. La guida dell'automobile, l’attività sessuale e i lavori domestici potranno essere ripresi dopo due settimane.

end faq

LATEST NEWS

PQAge - NEWS

Biorigenerazione cutanea con PQAge

La biorigenerazione cutanea con PQAge, attraverso un procedimento suddiviso in due stadi impiega in modo rivoluzionario gli effetti della biorivitalizzazione e dei peeling.

Leggi...

Un nuovo concetto di chirurgia: BAT

"CHIRURGIA ESTETICA BAT” è il termine coniato dal Dr. Sergio Noviello per una serie di innovative e specifiche tecniche chirurgiche ambulatoriali eseguite in anestesia locale con sedazione, tra le quali comprendiamo la mastoplastica additiva, il lifting, la blefaroplastica e la miniaddominoplastica. I pazienti sottoposti a interventi di chirurgia estetica con questa tecnica necessitano di un tempo di recupero postoperatorio di sole 24/48 ore.

Leggi...

Il Lipofilling per aumentare il volume del seno e ridefinire i profili corporei

Il lipofilling rappresenta una metodica per aumentare i volumi del corpo come seno e glutei, con risultati naturali, immediati, un basso grado di invasività e una stabilità dimostrata a lungo termine.

Leggi...

Mastoplastica additiva ONE DAY

Mastoplastica additiva one day: in 24 ore oggi si ritorna alle normali attività.

"Mastoplastica Additiva ONE DAY” è il termine coniato dal Dr. Sergio Noviello per una innovativa e specifica tecnica chirurgica ambulatoriale di aumento del volume del seno in anestesia locale con sedazione. Le pazienti sottoposte a mastoplastica additiva con questa tecnica necessitano di un tempo di recupero postoperatorio di sole 24 ore.

Leggi...

HAIR PRP Fattori di Rigenerazione delle Piastrine (2)

La metodica che rivoluziona il modo di trattare la caduta dei capelli maschile e femminile. 

Attualmente, in tutto il mercato internazionale, il trattamento HAIR PRP rappresenta l’unica metodica realmente in grado di ridurre la perdita dei capelli sia maschile che femminile in maniera oggettiva poiché agisce in modo diretto sulle cellule del cuoio capelluto e dei capelli.

Leggi...

Fleboterapia Rigenerativa Ambulatoriale Tridimensionale

La Fleboterapia Rigenerativa Ambulatoriale Tridimensionale contro i capillari, le teleangectasie e le varici delle gambe 

La classica scleroterapia non è in grado di risolvere l’inestetismo in quanto agisce esclusivamente sulle conseguenze della malattia ma non sulle cause.

Leggi...

Dermamelan - NEWS (2)

Metodo cosmeceutico efficace contro le macchie della pelle causate da iperpigmentazioni melaniche.

Leggi...

Dieta - Liposcultura alimentare



Innovativo trattamento dietetico delle Adiposità Localizzate

Uno strategico pool di aminoacidi combinati con una specifica alimentazione permettono in pochi giorni di perdere fino al 10% del proprio peso corporeo.

Leggi...